In questa pagina è presente:

  • Italian (IT)
  • English (UK)
Seguici su InstagramSeguici su Facebook Seguici su Twitter Scopri le nostre rivendite Mettiti in contatto con GTT

nuove linee 2021

Da giovedì 1° luglio i clienti del trasporto pubblico dell’area urbana e suburbana di Torino troveranno alcune importanti novità nei collegamenti delle rete di superficie.

11 linee saranno coinvolte nel progetto di revisione, avviato nel maggio scorso a valle dell’apertura delle nuove stazioni di Italia 61 e Bengasi. Il prolungamento della linea metropolitana ha richiesto infatti un parziale ridisegno della rete di superficie, per garantire il necessario interscambio tra bus e metro e velocizzare gli spostamenti in Città. La fase di ripresa “post-covid” ha finalmente reso possibile anche la realizzazione di alcune modifiche alle linee di collegamento con la prima cintura.

I cambiamenti che vedranno la luce dal primo luglio fanno parte del progetto complessivo “Nuove Linee” che era stato presentato da GTT e dalla Città di Torino nel febbraio 2020 e che è stato “congelato” in seguito all’emergenza pandemica. Le linee guida del progetto rimangono valide: la crisi legata alla pandemia ha infatti ridotto i numero degli spostamenti ma non ha modificato le abitudini e le necessità di spostamento delle persone, aspetti questi ultimi che sono alla base delle logiche della revisione delle linee.
Queste le novità che ci aspettano.

3 linee nuove

La linea 8

Sostituirà la linea 18 in un tracciato che collega direttamente la zona ospedali di Torino con la città di San Mauro; si tratta di un asse di spostamento particolarmente importante sul quale si utilizzeranno vetture ad elevata capacità e che è stato individuato per la realizzazione futura della Busvia elettrica.

Percorso linea 8. Direzione via Ventimiglia: dal capolinea di piazzale Mochino (San Mauro) presso la fermata n. 3330 prosegue per via Roma, strada San Mauro (Torino), strada Settimo, piazza Sofia, via Bologna, piazzale Croce Rossa, via Bologna, largo Brescia, via Bologna, ponte Bologna, corso XI Febbraio, corso Regina Margherita, via Rossini, via Accademia Albertina, via Madama Cristina, piazza Carducci, via Nizza, via Biglieri, via Ventimiglia (capolinea presso la fermata n. 3623 - “Ventimiglia cap.”). Direzione piazzale Mochino (San Mauro): dal capolinea di via Ventimiglia prosegue per corso Spezia, via Genova, piazza Bozzolo, via Genova, corso Bramante, piazza Carducci, via Madama Cristina, via Accademia Albertina, via Rossini, corso Regina Margherita, corso XI Febbraio, ponte Bologna, via Bologna, largo Brescia, via Bologna, piazzale Croce Rossa, via Bologna, piazza Sofia, strada Settimo, strada San Mauro, via Roma (San Mauro), piazzale Mochino (capolinea).

Le linee SM1 e SM2

Vengono istituite due nuove linee per la mobilità di San Mauro e Settimo: la SM1 interna al Comune di San Mauro e la SM2 che collega San Mauro con Settimo.

Percorso linea SM1. Direzione via Paganini (Settimo T.se): dal capolinea di via Mezzaluna presso la fermata n. 3329 - “Mezzaluna cap” prosegue per via Casale (San Mauro), via Malone, via XXV Aprile, via Alfieri, ponte XI Settembre (Ponte Nuovo), piazza Mochino, via Settimo, via San Mauro, via Santa Cristina (Settimo T.se), via Regio Parco, via IV Novembre, via Torino, corso Piemonte, via Leinì, inversione di marcia alla rotatoria prima del sottopasso ferroviario, via Leinì, corso Piemonte, cavalcavia 8 Agosto 1944, via. Leinì, via Paganini, inversione di marcia alla rotatoria prima di via della Merla (effettua ultima fermata in via Paganini fronte BRT, fermata n. 3403 - “Paganini Cap.”). Direzione via Mezzaluna (San Mauro): da via Paganini (Settimo T.se) prosegue per via Leinì, cavalcavia 8 Agosto 1944, corso Piemonte, via Leinì, inversione di marcia alla rotatoria prima del sottopasso ferroviario, via Leinì, corso Piemonte, via Torino, via IV Novembre, via Regio Parco, via Santa Cristina, via San Mauro, via Settimo (San Mauro), via Italia, via Settimo, piazza Mochino, ponte XI Settembre (Ponte Nuovo), via Casale, via Costituzione, via XXV Aprile, via Mezzaluna (fermata n. 3329 - “Mezzaluna cap”).

Percorso circolare linea SM2 al mattino. Dal capolinea di via Aosta dopo via Elia (fronte centro commerciale) presso la fermata n. 3655 - “Centro Commerciale cap.” prosegue per via Aosta, via Ronchi, strada del Cascinotto, via Speranza, via Mirande, via Roma, via del Porto, piazza Gramsci, via Del Porto, piazza Mochino, ponte XI Settembre, via Ponte Nuovo, via Casale, via Martiri della Libertà, via Torino, inversione di marcia alla rotonda di via Monterosa, sottopasso, via Ponte Nuovo, inversione di marcia alla rotonda di via Casale, via Ponte Nuovo, ponte XI Settembre, via Settimo, via Italia, via Speranza, via Aosta (capolinea).

Percorso circolare linea SM2 al pomeriggio. Dal capolinea di via Aosta dopo via Elia (fronte centro commerciale) presso la fermata n. 3655 - “Centro Commerciale cap.” prosegue per via Aosta, via Domodossola, via Burgo, inversione di marcia al l'altezza del centro sportivo, via Burgo, via Domodossola, via Ronchi, strada del Cascinotto, via Speranza, via Mirande, via Roma, via del Porto, piazza Gramsci, via Del Porto, piazza Mochino, ponte XI Settembre, ponte Nuovo, via Casale, via Martiri della Libertà, via Torino, inversione di marcia alla rotonda di via Monterosa, sottopasso, ponte Nuovo, inversione di marcia alla rotonda di via Casale, via Ponte Nuovo, ponte XI Settembre, via Settimo, via Italia, via Speranza, via Aosta (capolinea).

5 linee con modifiche di percorso e che si collegano alla metro

La linea 35 modificherà il percorso da Nichelino, su via Artom, via Onorato Vigliani fino a Bengasi, assorbendo il percorso della linea 1. La linea 34 collegherà la Città di Beinasco a Bengasi, la linea 63 da Mirafiori porterà fino a Italia 61, le linee 27 e la 57 entrambe con interscambio a Porta Susa si supporteranno a vicenda su di un percorso parallelo, garantendo insieme maggiore frequenza nei passaggi.

Percorso linea 35. Direzione via Artom: dal capolinea di via Amendola (Nichelino) presso la fermata n. 922 - “Amendola cap.” prosegue per viale Matteotti, via Occelli, via Torino, via Sestriere (Moncalieri), piazza Bengasi (Torino), via Onorato Vigliani, via Artom (capolinea dopo via Candiolo presso la fermata n.3448 - “Artom cap.”). Direzione via Amendola (Nichelino): dal capolinea di via Artom prosegue per strada Castello di Mirafiori, via Monastir, via Candiolo, via Guidi, via Onorato Vigliani, piazza Bengasi, via Sestriere (Moncalieri), via Torino (Nichelino), via Trento, via Nenni, via Debouchè, inversione alla rotonda delle Alpi, via Debouchè, via Nenni, via Amendola (capolinea).

Percorso linea 34. Direzione via Corradino: dal capolinea di via Bertani (Cimitero Parco) presso la fermata n. 2235 - “Cimitero Parco cap.” prosegue per corso Orbassano, strada Torino (Beinasco), via Falcone, strada del Drosso (Torino), corso Unione Sovietica, via Barbera, strada delle Cacce, strada Castello di Mirafiori, via Monastir, via  Candiolo, corso Dante (Moncalieri), via Sestriere, piazza Bengasi (Torino), corso Maroncelli, via Ventimiglia, via Corradino (capolinea presso la fermata n. 2496 - “Bengasi”). Direzione Cimitero Parco: dal capolinea di via Corradino prosegue per piazza Bengasi, via Sestriere (Moncalieri), corso Dante, via. Candiolo (Torino), via Monastir, strada Castello di Mirafiori, strada delle Cacce, via Barbera, corso Unione Sovietica, strada del Drosso, via Falcone (Beinasco), strada Torino, corso Orbassano (Torino), via Bertani (capolinea).

Percorso linea 34 in orario di chiusura del Cimitero Parco. Direzione via Corradino: dopo aver effettuato la fermata n. 2780 - “VIII Marzo” prosegue per strada Torino (Beinasco), via Falcone, strada del Drosso (Torino), corso Unione Sovietica, via Barbera, strada delle Cacce, strada Castello di Mirafiori, via Monastir, via  Candiolo, corso Dante (Moncalieri), via Sestriere, piazza Bengasi (Torino), corso Maroncelli, via Ventimiglia, via Corradino (capolinea presso la fermata n. 2496 - “Bengasi”, dopo via Genova). Direzione strada Torino (Beinasco): dal capolinea di via Corradino prosegue per piazza Bengasi, via Sestriere (Moncalieri), corso Dante, via Candiolo (Torino), via Monastir, strada Castello di Mirafiori, strada delle Cacce, via Barbera, corso Unione Sovietica, strada del Drosso, via Falcone (Beinasco), strada Torino, inversione di marcia alla prima rotonda, strada Torino.

Percorso circolare linea 63. Dal capolinea di piazzale Caio Mario presso la fermata n.1232 - “Caio Mario cap” prosegue per corso Unione Sovietica, via Passo Buole, via Pio VII, via Bossoli, via Pannunzio, via Casorati, via Pio VII, via Passo Buole, via Vinovo, via Genova, corso Caduti sul Lavoro, via Nizza, via Passo Buole, via Pannunzio, via Bossoli, via Pio VII, via Passo Buole, corso Unione Sovietica, piazzale Caio Mario, corso Unione Sovietica, via Biscaretti di Ruffia, via Faccioli, via Plava, via Anselmetti, strada del Drosso, via. Negarville, via Quarello, via Faccioli, via Biscaretti di Ruffia, corso Unione Sovietica, piazzale Caio Mario, corso Agnelli, piazzale Caio Mario (capolinea). Causa lavori stradali, sempre dal 1° luglio, la linea 63 sarà però deviata da via Plava in via Negarville, strada del Drosso, via Anselmetti, via Plava, via Negarville, via Quarello, percorso normale.

Percorso linea 27 feriale. Direzione corso Bolzano: dal capolinea di via Anglesio presso la fermata n. 1677 - “Anglesio cap” prosegue per strada della Magra, strada Settimo, piazza Sofia, corso Taranto, via Mercadante, via Gottardo, via Monte Rosa, via Cherubini, largo Giulio Cesare, corso Palermo, corso Regio Parco, corso Regina Margherita, via Milano, via San Francesco d'Assisi, via Bertola, via San Tommaso, via Arsenale, corso Matteotti, corso Bolzano, inversione di marcia alla rotatoria di via Ruffini, corso Bolzano (capolinea presso la fermata n. 3577 - “Bolzano cap”). Direzione via Anglesio: dal capolinea di corso Bolzano prosegue per corso Matteotti, via XX Settembre, corso Regina Margherita, corso Regio Parco, corso Palermo, largo Giulio Cesare, via Cherubini, via Mercadante, corso Taranto, piazza Sofia, strada Settimo, strada della Magra, via Anglesio, inversione di marcia, via Anglesio (capolinea).

Percorso linea 27 festiva. Direzione corso Bolzano: dal capolinea di via Anglesio presso la fermata n. 1677 - “Anglesio cap” prosegue per via Vittime di Bologna, strada San Mauro, via Torre Pellice, strada San Mauro, via Vittime di Bologna, strada della Magra, strada Settimo, piazza Sofia, corso Taranto, via Mercadante, via Gottardo, via Monte Rosa, via Cherubini, largo Giulio Cesare, corso Palermo, corso Regio Parco, corso Regina Margherita, via Milano, via San Francesco d'Assisi, via Bertola, via San Tommaso, via Arsenale, corso Matteotti, corso Bolzano, inversione di marcia alla rotatoria di via Ruffini, corso Bolzano (capolinea presso la fermata n. 3577 - “Bolzano cap”. Direzione via Anglesio: dal capolinea di corso Bolzano prosegue per corso Matteotti, via XX Settembre, corso Regina Margherita, corso Regio Parco, corso Palermo, largo Giulio Cesare, via Cherubini, via Mercadante, corso Taranto, piazza Sofia, strada Settimo, strada della Magra, via Anglesio, inversione di marcia, via Anglesio (capolinea).

Percorso linea 57. Direzione corso Bolzano: dal capolinea di via Anglesio presso la fermata n. 1677 - “Anglesio cap” prosegue per strada della Magra, strada Settimo, piazza Sofia, via Cravero, via Pergolesi, via Mercadante, via Cimarosa, piazza Respighi, via Paisiello, piazza Bottesini, via Clementi, via Aosta, corso Novara, via Bologna, ponte Bologna, corso XI Febbraio, corso Regina Margherita, via Milano, via San Francesco d' Assisi, via Bertola, via San Tommaso, via Arsenale, corso Matteotti, corso Bolzano, inversione di marcia alla rotatoria di via Ruffini, corso Bolzano (capolinea presso la fermata n. 3577 - “Bolzano cap”). Direzione via Anglesio: dal capolinea di corso Bolzano prosegue per corso Matteotti, via XX Settembre, corso XI Febbraio, ponte Bologna, via Bologna, corso Novara, via Aosta, via Clementi, piazza Bottesini, via Paisiello, piazza Respighi, via Cimarosa, via Mercadante, via Pergolesi, via Cravero, piazza Sofia, strada Settimo, strada della Magra, via Anglesio, inversione di marcia, via Anglesio (capolinea).

3 linee con più passaggi

3 linee verranno potenziate e garantiranno una maggiore frequenza di passaggi- Sono la linea 14, la linea 74 e la linea 81 che sul percorso Moncalieri-Bengasi estenderà il suo orario serale fino alle ore 21.00.

Saranno gradualmente aggiornate tutte le paline di fermata con le informazioni sui nuovi percorsi e sulle nuove linee. L’informazione sarà presente anche sulle principali APP di mobilità, come il Bot GTT Telegram, Moovit e sul sito Muoversi a Torino.

 

A seguito dei lavori di manutenzione e rinnovo della sede binari e di potatura delle alberate in corso Giulio Cesare nel tratto compreso tra piazza della Repubblica e Borgo Dora e dei lavori di ripristino della pavimentazione della corsia riservata nel tratto compreso tra lungo Dora Napoli e corso Emilia, dalle ore 9.00 del 21 giugno a fine servizio dell'11 luglio saranno deviate le linee 4, 11, 19, 50 festiva, 51, 92 e la linea extraurbana 85 Torino-Piossasco.

byd fiore mag 2021Lunedì 24 maggio sarà un giorno simbolicamente importante per il trasporto pubblico torinese. Entreranno infatti in servizio i primi 4 autobus di nuova concezione recentemente acquistati da GTT e realizzati da BYD: veicoli elettrici, ad “emissioni zero”, ma soprattutto rivoluzionari per tecnologia utilizzata, livello di affidabilità, prestazioni, abitabilità e confort.

Saranno in servizio sulla linea 58 come anticipazione di un ordine complessivo di 50 autobus che arriveranno a Torino in due tranche nei mesi di agosto e settembre 2021.

byd posto dis mag 2021Il nuovo autobus elettrico realizzato per GTT da BYD è un veicolo che riunisce le più moderne tecnologie elettroniche applicate all’automotive con una progettazione degli spazi interni particolarmente attenta alle esigenze dei passeggeri. Un bus del “futuro”, senza specchietti retrovisori ma dotato di telecamere, sensori per rilevare gli ostacoli e dispositivi elettronici di supporto alla guida (ADAS). All’interno la postazione di guida “avveniristica” ricorda il cruscotto di una vettura ultra moderna dotata di dispositivi di guida autonoma. All’esterno il bus, privo di specchietti retrovisori, risulta meno ingombrante con una migliore manovrabilità in fermata.

byd colonnine ric mag 2021Lo spazio interno per i passeggeri è ampio e confortevole: particolare attenzione è stata riservata alle persone con disabilità e difficoltà motorie. L’area dedicata alla postazione delle carrozzine è più ampia che in un bus tradizionale (lo spazio disponibile è il doppio di quanto richiesto dalla normative di omologazione) e consente una migliore manovrabilità della carrozzina, garantendo maggiore confort e sicurezza. I sedili destinate alle persone a ridotta capacità motoria, dotati di bracciolo abbattibile, così come previsto dalla normativa, sono evidenziati in colore giallo.

Il contratto con l’azienda produttrice BYD ha infatti un valore di oltre 50 milioni di €, finanziati con le risorse stanziate dal Piano Nazionale della Mobilità Sostenibile (aprile 2019) e prevede la fornitura complessiva di 100 autobus che, ad eccezione dei primi 4 esemplari, prodotti in Cina, saranno realizzati in Ungheria.

byd interno mag 2021I BYD sono autobus elettrici con elevati livelli di prestazione e affidabilità. L’autonomia di 300 km per ogni singola carica e i tempi di ricarica ridotti che vanno da un minimo di 3 a un massimo di 5 ore ne consentono l’impiego flessibile anche sulle linee con lunghe percorrenze. La casa costruttrice garantisce per 8 anni standard prestazionali idonee al servizio previsto per le batterie. I primi 50 veicoli, saranno assegnati al deposito urbano Gerbido, di Via Gorini, dove si sta lavorando all’installazione delle 25 colonnine di ricarica, previste nel capitolato di fornitura insieme ai veicoli.

I BYD assorbono ad ogni ricarica fino ad un massimo di 348 kwh di energia elettrica, l’equivalente di 35 litri di gasolio consumati da un bus diesel tradizionale per percorrere la stessa distanza; questo si traduce in minor costi di gestione, ma soprattutto in una riduzione significativa degli inquinanti nell’ambiente. Va evidenziato che GTT acquista energia elettrica certificata, proveniente da fonti rinnovabili 100% e che l’intero ciclo produttivo è pertanto ad emissioni zero.

byd mag 2021Con l’arrivo dei nuovi BYD prosegue e diventa ancora più concreta la transizione “green” dell’azienda guidata dall’Amministratore Delegato Giovanni Foti. Già quest’anno, grazie ai nuovi bus e al prolungamento della metro, la quota di servizio gestita con mezzi a “emissioni zero”, ossia bus elettrici, tram e metropolitana, sfiorerà il 40%. Nel 2023 tale quota salirà oltre il 50%, mentre un altro 20% di servizio sarà gestito con veicoli a metano: l’alimentazione diesel tradizionale, di fatto, sarà residuale e destinata a gestire circa un 25% dei chilometri complessivi. Per quanto riguarda i soli autobus, quelli elettrici saranno utilizzati per gestire oltre il 20% dei km di servizio.

byd 3 ric mag 2021Oltre all’acquisizione di tutti i bus BYD (quindi l’attivazione del contratto applicativo per altri 50 mezzi già previsti in questa fornitura), il piano strategico di rinnovamento della flotta GTT prevede l’acquisto di altri 50 bus elettrici (snodati da 18 metri), a seguito di approvazione della candidatura di GTT al progetto BUSVIE del Ministero dei Trasporti (MIT), e la progressiva messa in servizio dei 70 nuovi tram Hitachi Rail.

metro bengasi

Oggi, venerdì 23 aprile è stata inaugurata e aperta al pubblico la tratta di metropolitana che unisce stazione Lingotto a Piazza Bengasi e collega la periferia ovest alla periferia sud di Torino, ai confini con Moncalieri. Due le nuove stazioni della linea: “Italia 61”, in Via Nizza in corrispondenza con il palazzo della Regione Piemonte, e la stazione capolinea “Bengasi” al centro dell’omonima piazza.

Questa inaugurazione appare ancora più significativa per l’importanza dell’opera nel contesto della mobilità urbana: circa due km di linea che si stima possano incrementare i passeggeri della metropolitana di 6 milioni/anno (+ 12,5%) e togliere dalle strade cittadine circa 10.000 veicoli.

Parliamo di stime pre-covid, valide in una prospettiva di rilancio e ripresa delle attività post-pandemica, ma fatte in considerazione dell’importante bacino di Moncalieri dove risiedono oltre 55.0000 persone.

Con l’aggiunta della nuova tratta, la cui costruzione ha richiesto un investimento complessivo di 193 milioni di Euro, la linea raggiunge i 15,1 km di lunghezza e consente di raggiungere piazza Bengasi da Collegno in 25 minuti.

Guarda le foto delle nuove stazioni Bengasi e Italia 61 sulle nostre pagine Facebook e Instagram.

Nella serata di giovedì 5 marzo, GTT ha ufficialmente pubblicato sul proprio sito internet il bando di gara per l’affidamento della fornitura di 102 nuovi autobus a metano.

Il bando fa riferimento alla fornitura di 102 autobus a metano per il trasporto pubblico urbano (52 autobus da 12 metri e 50 autobus da 18 metri autosnodati)

A breve, sarà pubblicato un secondo bando per 50 nuovi autobus da 12 metri per il servizio extraurbano ad alimentazione tradizionale.

bus conecto dic 20 1

A partire da martedì 1° dicembre il servizio di trasporto pubblico nella Città di Torino può contare su 20 nuovi autobus Mercedes Conecto, 12 veicoli autosnodati da 18 metri ad alimentazione tradizionale Euro VI e 8 veicoli da 12 metri CNG a metano.

Si informa che, a seguito dell'emergenza per il Covid-19, gli Assistenti alla Clientela GTT effettuano i controlli dei titoli di viaggio in area di fermata, in particolare dei passeggeri che scendono da bus e tram.

paypal ecommerceSull'e-commerce GTT è ora possibile acquistare anche con PayPal.

PayPal si aggiunge alle modalità di pagamento già presenti (carta di credito e carta prepagata) con l’obiettivo di facilitare l’acquisto online e di venire incontro alle esigenze di coloro che non possiedono una carta di credito.

pagamento contactless

Con il nuovo sistema di pagamento contactless di GTT, si può viaggiare in metropolitana e sulle linee urbane 18, 55, 56, 58 e 68 acquistando il biglietto a bordo: per aprire i tornelli delle stazioni della metro o convalidare il biglietto sul bus basterà disporre di una carta di pagamento. Il sistema funziona con tutte le carte contactless dei circuiti Mastercard, Visa e American Express; carte di credito, carte prepagate e carte di debito con i marchi Mastercard/Maestro e Visa/ V Pay e  Amex. L’acquisto è possibile anche tramite carta virtuale su dispositivo smartphone o smartwach.

Le persone con disabilità visiva senza accompagnatore possono nuovamente salire e scendere dai mezzi GTT dalla porta anteriore e utilizzare in via esclusiva il primo posto a sedere vicino alla porta: un provvedimento importante che tutela il diritto alla mobilità dei non vedenti, cui si è arrivati grazie a un lavoro congiunto tra GTT, l' Associazione che rappresenta le persone con disabilità, il Comune di Torino e il suo Disability Manager e l’Agenzia Mobilità Piemontese.

Pagina 1 di 3

Gruppo Torinese Trasporti S.p.A C.so Turati 19/6, 10128 Torino - tel. 011.57.641 e-mail: gtt@gtt.to.it
R.I. di Torino e Codice Fiscale 08555280018 - P. IVA 08559940013 - Pec: gtt@pec.gtt.to.it
Info sul sito: Sistemi Informativi e Telecomunicazioni GTT- Redazione Web, via Manin 17, 10153 Torino

Telefonia mobile 0110672000 Numero verde GTT 800019152 - Solo da telefono fisso