In questa pagina è presente:

  • Italian (IT)
  • English (UK)
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Scopri le nostre rivendite Mettiti in contatto con GTT

ESENZIONI AL DIVIETO DI CIRCOLAZIONE NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO

Veicoli esenti nell'area della ZTL Centrale

  • ciclomotori e quadricicli leggeri (microvetture), se Euro 1, a 4 tempi
  • motoveicoli, se Euro 1, a 4 tempi
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo
  • veicoli degli Istituti di Vigilanza titolari di licenza prefettizia, individuati da evidenti segni sulla carrozzeria, per l'espletamento di un servizio nella Zona a Traffico Limitato
  • veicoli dei concessionari dei servizi pubblici essenziali per l'espletamento dei rispettivi servizi (servizi postali, di telecomunicazione, di erogazione di acqua ed energia), individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria
  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale
  • veicoli di soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio)
  • veicoli di soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi
  • veicoli di trasporto collettivo di persone che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno
  • autocisterne impiegate per il rifornimento di combustibile per riscaldamento o carburante, agli stabili o agli impianti di distribuzione siti nella Zona a Traffico Limitato
  • veicoli di servizio degli enti pubblici (Stato, Regione, Provincia, Comune e loro consorzi, Città Metropolitane, unioni ed associazioni) i quali abbiano la sede, anche decentrata, nel Comune di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria
  • veicoli delle Società controllate dalla Città di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria

Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2

  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l'orario di pubblico servizio
  • veicoli AMIAT, esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio
  • autoambulanze, veicoli appartenenti alle Forze Armate, agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale della Città di Torino e dei Comuni della Regione Piemonte, ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni d'Istituto
  • veicoli dell'Azienda Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA Piemonte), delle Aziende Sanitarie Locali (ASL) e delle Aziende Sanitarie Ospedaliere (ASO) con sede in Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria
  • veicoli di trasporto disabili, che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno
  • veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie

Veicoli esenti nella ZTL Trasporto Pubblico (escluse le vie P. Micca e Rossini)

Questi veicoli possono accedere alla zona durante l'orario di divieto (dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 10.30) senza esibire il permesso, a condizione che siano di categoria almeno Euro 1 (per i veicoli a benzina) o almeno Euro 2 (veicoli diesel) e immatricolati da meno di dieci anni.

  • motocicli e ciclomotori, se Euro 1, a quattro tempi
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo
  • veicoli dei concessionari dei servizi pubblici essenziali per l'espletamento dei rispettivi servizi (servizi postali, di telecomunicazione, di erogazione di acqua ed energia), individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria
  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio)
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi
  • veicoli di trasporto collettivo di persone (scuolabus, trasporti disabili, ecc.) che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno
  • autocisterne impiegate per il rifornimento di combustibile per riscaldamento o carburante, agli stabili o agli impianti di distribuzione siti nella Zona a Traffico Limitato
  • veicoli di servizio degli enti pubblici (Stato, Regione, Provincia, Comune e loro consorzi, Città Metropolitane, unioni ed associazioni) i quali abbiano la sede, anche decentrata, nel Comune di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria
  • veicoli delle Società controllate dalla Città di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria
  • veicoli di assistenza e manutenzione del GTT spa e 5 T srl individuati da evidenti segni sulla carrozzeria

Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2

  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l'orario di pubblico servizio
  • veicoli AMIAT, esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio
  • veicoli di trasporto disabili, che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno;
  • veicoli dell'Azienda Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA Piemonte), delle Aziende Sanitarie Locali (ASL) e delle Aziende Sanitarie Ospedaliere (ASO) con sede in Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • autoambulanze, veicoli appartenenti agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale di Torino individuati dai contrassegni d'Istituto;
  • veicoli appartenenti ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni di Istituto, in emergenza;
  • veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie

Veicoli esenti in via Pietro Micca e via Rossini

Questi veicoli possono accedere alla zona durante l'orario di divieto (dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 10.30) senza esibire il permesso, a condizione che siano di categoria almeno Euro 1 (per i veicoli a benzina) o almeno Euro 2 (veicoli diesel) e immatricolati da meno di dieci anni:

  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio)
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo
  • veicoli AMIAT, esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio
  • veicoli di assistenza e manutenzione del G.T.T. Spa 5 T Srl individuati da evidenti segni sulla carrozzeria
  • veicoli dei concessionari dei servizi postali, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria
  • veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie

Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2

  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l'orario di pubblico servizio
  • veicoli della Città di Torino e individuati da evidenti segni sulla carrozzeria e dei quali sia palese l'espletamento di un servizio di trasporto di giovani con handicaps psico-fisici oppure gravemente ammalati
  • autoambulanze, veicoli appartenenti agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale di Torino individuati dai contrassegni d'Istituto
  • veicoli appartenenti ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni di Istituto, in emergenza

Veicoli esenti nella ZTL Pedonale

  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio)
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città
  • veicoli degli Istituti di Vigilanza titolari di licenza prefettizia, individuati da evidenti segni sulla carrozzeria, per l'espletamento di un servizio nella "ZTL Pedonale"
  • motocarrozzette ad uso dei disabili
  • veicoli dei residenti per il tempo strettamente necessario al carico e scarico bagagli e per situazioni di emergenza

Nella ZTL Pedonale il limite massimo di velocità per tutti i veicoli è di 20 km/h.

Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2

  • veicoli AMIAT esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio
  • veicoli in emergenza appartenenti agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco, della Polizia Municipale di Torino, ai Servizi Sanitari e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni di Istituto
  • veicoli di noleggio con conducente e taxi, il cui servizio abbia origine o destinazione nella ZTL Pedonale
  • veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie

Veicoli esenti nella ZTL Area Romana

  • Biciclette e quadricicli a pedalata assistita
  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale
  • veicoli al servizio dei titolari dei contrassegni invalidi residenti fuori Torino che si recano frequentemente in Città (situazione che dovrà essere adeguatamente comprovata)
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio)
  • veicoli dei soggetti destinatari del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città
  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l'orario di pubblico servizio
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo
  • veicoli AMIAT, esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio
  • veicoli dei concessionari dei servizi pubblici essenziali per l'espletamento dei rispettivi servizi (servizi postali, di telecomunicazione, di erogazione di acqua ed energia), individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria
  • veicoli di trasporto collettivo di persone (scuolabus, trasporti disabili, ecc.) che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno
  • autocisterne impiegate per il rifornimento di combustibile per riscaldamento o carburante, agli stabili o agli impianti di distribuzione siti nella Zona a Traffico Limitato
  • veicoli di servizio degli enti pubblici (Stato, Regione, Provincia, Comune e loro consorzi, Città Metropolitane, unioni ed associazioni) i quali abbiano la sede, anche decentrata, nel Comune di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria
  • veicoli dell'Azienda Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA Piemonte), delle Aziende Sanitarie Locali (ASL) e delle Aziende Sanitarie Ospedaliere (ASO) con sede in Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria
  • veicoli delle Società controllate dalla Città di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria
  • veicoli degli Istituti di Vigilanza titolari di licenza prefettizia, individuati da evidenti segni sulla carrozzeria, per l'espletamento di un servizio nella Zona a Traffico Limitato
  • autoambulanze, veicoli appartenenti alle Forze Armate agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale della Città di Torino e dei Comuni della Regione Piemonte, ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni d'Istituto

Veicoli con massa complessiva superiore a 11,5 tonnellate

I veicoli con massa complessiva superiore a 11,5 tonnellate possono circolare nella ZTL se autorizzati preventivamente, secondo le disposizioni dell'ordinanza 4367 del 24/12/2001, comunicando il numero di targa del veicolo.

Obblighi a carico degli esenti

I titolari (o chi ne ha il legittimo uso) dei veicoli esenti devono provare a GTT spa l'appartenenza alle categorie esentate.
Comprovata la possibilità di esenzione, l'inserimento della targa del veicolo nelle liste di veicoli esenti ha validità massima di un anno dalla mezzanotte del giorno in cui l'esenzione è riconosciuta formalmente alla mezzanotte del giorno di scadenza. Trascorso l'anno, o la frazione di anno, in caso di perdita dello status di esente, il transito sarà sanzionato.

Gruppo Torinese Trasporti S.p.A C.so Turati 19/6, 10128 Torino - tel. 011.57.641 e-mail: gtt@gtt.to.it
R.I. di Torino e Codice Fiscale 08555280018 - P. IVA 08559940013 - Pec: gtt@pec.gtt.to.it
Info sul sito: Sistemi Informativi e Telecomunicazioni GTT- Redazione Web, via Manin 17, 10153 Torino

Telefonia mobile 0110672000 Numero verde GTT 800019152 - Solo da telefono fisso