In questa pagina è presente:

  • Italian (IT)
  • English (UK)
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Scopri le nostre rivendite Mettiti in contatto con GTT

REGOLAMENTO PER L'USO DEL TRASPORTO PUBBLICO DI SUPERFICIE URBANO E SUBURBANO

 

Documenti di viaggio

Il passeggero deve essere munito di idoneo documento di viaggio, da conservare per la durata dell'intero percorso ed esibire al personale di controllo dell'Azienda.

Il documento di viaggio deve essere integro, senza cancellature o correzioni.

La convalida dei biglietti cartacei o la validazione dei documenti di viaggio elettronici deve avvenire entro la prima fermata.

I bambini di età inferiore a 11 anni compiuti hanno diritto alla libera circolazione sull'intera rete urbana e suburbana GTT. Dai 3 anni devono essere muniti di tessera personale Junior.

I rimborsi sono previsti secondo le modalità della Carta della Mobilità.

Uso dei veicoli

Salita e discesa si effettuano esclusivamente alle fermate, utilizzando le porte indicate ed a veicolo fermo. Le fermate vanno sempre richieste.

Il passeggero non deve ingombrare le porte di salita o di discesa, i passaggi e gli spazi adiacenti alle validatrici.

E' consentito parlare al conducente per chiedere informazioni sul servizio ed in caso di inconvenienti (malore, borseggio, molestia, segnalazione di anomalie).

E’ vietato danneggiare o manomettere parti o apparecchiature dei veicoli e fare uso improprio della richiesta di fermata e dei dispositivi di sicurezza.

Clienti con disabilità

Il trasporto dei clienti con disabilità su carrozzella avviene sui veicoli dotati di pedana mobile e di posto carrozzella, identificabili dall’apposito simbolo. Il conducente utilizzerà per la salita il dispositivo più idoneo (pedana/ inginocchiatoio).

L’accesso a bordo è possibile sia alle carrozzelle azionate a mano sia alle carrozzelle azionate da motore elettrico, nei limiti consentiti dal veicolo.

In caso di posto carrozzella già occupato, il conducente avvertirà il cliente con disabilità in attesa alla fermata, della necessità di attendere il mezzo accessibile successivo.

Passeggini e carrozzine

Sui veicoli aziendali è consentito trasportare gratuitamente passeggini e carrozzine per bambini. A bordo del veicolo il passeggino/carrozzina deve essere sistemato in modo da non arrecare intralcio agli altri passeggeri, con i freni serrati, tenuto fermo dall’accompagnatrice/accompagnatore.

Trasporto di bagagli

E’ consentito il trasporto gratuito delle borse della spesa e di due bagagli per passeggero, di dimensioni non superiori a cm 80x50x50.

Non è consentito trasportare materiali e oggetti pericolosi o ingombranti, o che comunque possano dare fastidio ai passeggeri.

I bagagli non devono ostacolare il passaggio dei viaggiatori o mettere in pericolo  la loro incolumità.

Trasporto animali

E’ consentito il trasporto di animali che non siano fonte di disturbo o pericolo, dotati di appositi strumenti (guinzaglio, museruola, piccole gabbie o trasportini) per impedire di nuocere agli altri passeggeri. Il proprietario è responsabile della condotta degli animali trasportati e degli eventuali danni da essi arrecati.

Se l’animale sporca il veicolo, il proprietario deve provvedere all'immediata e sommaria pulizia: in caso contrario è tenuto al risarcimento dei danni ed è soggetto alle sanzioni previste nel paragrafo successivo.

I cani che accompagnano i passeggeri non vedenti hanno libero accesso ai mezzi aziendali.

Videosorveglianza e segnalazione di reati

Apposita segnaletica indica i veicoli dotati di videosorveglianza per la sicurezza dei passeggeri.

Chi subisce un reato (furto, borseggio, molestie ecc.) a bordo deve avvertire il conducente, che è in contatto diretto con la Centrale GTT, e presentare denuncia presso gli Uffici delle forze di polizia segnalando giorno, ora, linea e numero del veicolo. Se il veicolo è videosorvegliato, chiamare entro 8 ore il numero 011 6636767 per consentire il recupero delle immagini, che saranno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Infrazioni e sanzioni in vigore dal 1° gennaio 2018

Per il cliente sprovvisto del titolo di viaggio o in possesso di titolo di viaggio irregolare la sanzione è fissata nella misura di € 270,00 più il titolo di viaggio (€ 1,50) e le spese di procedimento (€ 5,16 + spese postali), con la possibilità di conciliare l'irregolarità ai sensi del comma 4 dell'art. 20 della legge regionale 1/2000, pagando entro sessanta giorni dalla contestazione o dalla notificazione, la somma ridotta di € 90,00 (più titolo di viaggio di € 1,50). Qualora si provveda al pagamento entro 7 giorni dalla contestazione la sanzione è ridotta a € 45,00 più il titolo di viaggio (€ 1,50).

Il cliente sprovvisto del titolo di viaggio o in possesso di titolo di viaggio irregolare può regolarizzare il contratto di trasporto pubblico mediante versamento diretto agli Assistenti alla Clientela della somma di € 25,00 più il titolo di viaggio (€ 1,50)

Qualora l’utente sanzionato per mancato possesso di idoneo e valido titolo di viaggio dimostri, entro 7 giorni dalla contestazione o dalla notificazione, il possesso di un abbonamento o di una tessera di libera circolazione nominativa in corso di validità al momento dell’infrazione, è soggetto alla sola sanzione pari al prezzo del normale biglietto a tariffa ordinaria oltre alle spese del procedimento, per complessive € 16,50. Qualora l’utente non si avvalga di questa facoltà, cioè dopo che sia trascorso il settimo giorno dalla contestazione, è prevista una sanzione di € 15,00 più spese di procedimento, per complessive € 30,00 più spese di notifica.

Le infrazioni alle altre norme previste dal Regolamento di utilizzo del trasporto pubblico sono soggette alla sanzione stabilita con apposita deliberazione dell'Azienda.

Le infrazioni concernenti le norme di polizia e la sicurezza dell'Esercizio sono soggette al pagamento delle sanzioni previste dal DPR 11/7/1980 n.753 e successive modifiche.

Ai sensi dell'art. 31 del DPR 11/7/1980 n.753 le persone che si trovino in stato di ubriachezza, che offendano la decenza o diano scandalo o disturbo agli altri viaggiatori e non si attengano alle prescrizioni d'ordine o sicurezza possono essere escluse dal servizio.

Gli Assistenti alla Clientela GTT, in borghese o in divisa e muniti di documento identificativo, provvedono all'accertamento delle irregolarità relative ai documenti di viaggio.

Le altre irregolarità possono essere accertate, oltre che dal suddetto personale GTT, dagli agenti di Polizia Municipale.

Gli Assistenti alla Clientela nell'esercizio delle loro funzioni rivestono la qualifica di Pubblici Ufficiali. Reati commessi nei confronti di tutto il personale GTT saranno perseguiti a termini di legge.

<  Scarica la tabella riassuntiva con gli importi delle sanzioni in vigore dal 1° gennaio 2018

Gruppo Torinese Trasporti S.p.A C.so Turati 19/6, 10128 Torino - tel. 011.57.641 e-mail: gtt@gtt.to.it
R.I. di Torino e Codice Fiscale 08555280018 - P. IVA 08559940013 - Pec: gtt@pec.gtt.to.it
Info sul sito: Sistemi Informativi e Telecomunicazioni GTT- Redazione Web, via Manin 17, 10153 Torino

Telefonia mobile 0110672000 Numero verde GTT 800019152 - Solo da telefono fisso