In questa pagina è presente:

  • Italian (IT)
  • English (UK)
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Scopri le nostre rivendite Mettiti in contatto con GTT

COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA'

 

 Presentazione

A fine 2006 è stata ufficialmente costituita la Commissione per le Pari Opportunità (CPO) di GTT.

Tale organismo di parità è stato introdotto nella legislazione italiana dalla legge 125/91 denominata "AZIONI POSITIVE PER LA REALIZZAZIONE DELLA PARITA' UOMO-DONNA NEL LAVORO" che persegue l'obiettivo di favorire l'occupazione femminile e di realizzare l' uguaglianza sostanziale tra uomini e donne nel lavoro, anche attraverso le cosiddette "azioni positive" per le donne, mirate a rimuovere gli ostacoli che di fatto impediscono la realizzazione delle pari opportunità (es. promuovere l'inserimento delle donne nei settori professionali in cui sono ancora poco presenti, favorire una diversa organizzazione del lavoro, al fine di coniugare vita familiare e lavorativa, ecc.)

Il CPO è un organo paritetico formato da rappresentanti aziendali e sindacali ed ha una funzione propositiva nei confronti dell'Azienda e delle OOSS.

Compiti della Commissione

Sono compiti del CPO di GTT:

  • proporre azioni positive volte al riequilibrio tra generi sia nella carriera che nell'accesso al lavoro
  • controllare la corretta applicazione delle disposizioni legislative sulla parità di trattamento, in particolare relativamente ai percorsi professionali e all'accesso al lavoro
  • proporre interventi mirati al miglioramento dalla qualità della vita dei/delle dipendenti
  • proporre interventi che favoriscano rapporti professionali e personali tesi a evitare discriminazioni e valorizzare le differenze
  • informare sulla normativa in vigore, ricevere e valutare segnalazioni, esaminare proposte, predisporre progetti da sottoporre all'Azienda e alle OO.SS.

Attività svolte

A partire dalla sua costituzione il CPO di GTT ha:

  • proposto micro e macro interventi di sviluppo dell'organizzazione del lavoro, a partire da segnalazioni e proposte dei/delle dipendenti e dall'analisi costante delle possibili aree di criticità e di miglioramento, anche alla luce dell'evoluzione della forza lavoro (aumento della componente femminile, della famiglie mono-parentali, ecc.);
  • segnalato numerosi casi critici individuali, in gran parte connessi a difficoltà di conciliazione tra lavoro e carichi familiari, contribuendo ad individuare risposte organizzative adeguate;
  • promosso l'adozione di un sistema di selezione che incentivi le candidature femminili per la mansione di conducente. Con l'entrata in vigore nel 2008 del nuovo regolamento, è stato garantito alle candidate in possesso dei requisiti (patente E + CQC) l'accesso al primo episodio utile di selezione. A partire dai prossimi mesi sarà inoltre possibile per le donne accedere a selezione con il possesso della Patente D; a superamento della stessa e poste determinate condizioni familiari e di reddito, sarà anche a disposizione un supporto economico per il conseguimento della Patente E (condizione per l'assunzione);
  • partecipato ad un percorso formativo di "diritto anti-discriminatorio", per dotarsi di adeguati strumenti giuridici in materia; · partecipato ad incontri con le istituzioni di parità (Consigliere Regionale e Provinciale di Parità, Commissione Consiliare del Comune di Torino) e con altri organismi che in aziende pubbliche e private (tra cui ATM Milano) gestiscono i temi della diversità , per confrontare esperienze ed individuare "buone pratiche" trasferibili nella nostra realtà aziendale.

Argomenti in discussione

Gli argomenti attualmente in discussione sono:

  • applicazione del Piano di Azioni Positive concordato tra GTT e Consigliera Regionale di Parità, assumendo anche alcune proposte della CPO.

Gruppi di lavoro

Sono attualmente attivi i seguenti gruppi di lavoro:

  • ricerca e valutazione progetti finanziabili da Bandi nazionali e regionali per la promozione delle pari opportunità e della conciliazione vita – lavoro (focus particolare su sperimentazioni ed applicazioni del telelavoro); · nuova normativa turni part-time autisti finalizzati alla conciliazione lavoro – attività di cura (criteri di assegnazione ed analisi della possibilità di estensione del monte orario);
  • promozione delle pari opportunità dal punto di vista maschile: azioni pratiche e culturali;
  • formazione ed informazione ai/alle dipendenti sui diritti (congedi parentali, ecc.).

Osservazioni, proposte e segnalazioni

Sono benvenute osservazioni, proposte e segnalazioni da inviare a: Commissione Pari Opportunità C.so Turati 19/6 - 10128 Torino, e-mail pari.opportunita@gtt.to.it

Gruppo Torinese Trasporti S.p.A C.so Turati 19/6, 10128 Torino - tel. 011.57.641 e-mail: gtt@gtt.to.it
R.I. di Torino e Codice Fiscale 08555280018 - P. IVA 08559940013 - Pec: gtt@pec.gtt.to.it
Info sul sito: Sistemi Informativi e Telecomunicazioni GTT- Redazione Web, via Manin 17, 10153 Torino

Telefonia mobile 0110672000 Numero verde GTT 800019152 - Solo da telefono fisso